venerdì 6 aprile 2018

Lenticchie in umido

Non so a voi ma a me capita sempre che per natale mi vengano regalate un sacco di lenticchie, soprattutto nei cesti che mi arrivano in azienda. In passato non ho mai amato particolarmente le lenticchie ma adesso devo dire che è uno dei miei legumi preferiti oltre ai ceci! Io le amo anche in primavera e proprio questa settimana ho voluto metterle in tavola anche per la mia famiglia nonché colleghi di lavoro. Dovete sapere che io mangio tutti i giorni al lavoro e spesso cucino per tutti! Quindi armatevi di lenticchie e buon appetito!




Ingredienti
250gr di lenticchie secche
2 carote
2 scalogni
una costa di sedano
qualche pomodoro ciliegia
un pezzo di alga kombu
due foglie di alloro
passata di pomodoro
3 spicchi d'aglio

Procedimento
Prendo una pentola abbastanza capiente e metto le lenticchie in abbondante acqua, aggiungo alga kombu, pomodori, le carote e il sedano tagliati a pezzi, le foglie di alloro. Accendo il fuoco e cuocio per 40/45 minuti poi regolatevi voi in base a come sentite le lenticchie che devono essere morbide. Una volta cotte potete mangiarle anche così ma io spesso le scolo con tutte le verdure tagliate. A parte in una padella metto olio con aglio e lascio dorare, aggiungo la passata di pomodoro e lascio insaporire poi aggiungo le lenticchie con tutta la verdura di cottura e lascio insaporire per 10 minuti mescolando ogni tanto.



Eccole pronte! Sono molto buone! Io le mangio con verdura di contorno sia cotta che cruda. Vi chiederete che cos'è l'alga kombu, ebbene è un'alga che se aggiunta in cottura dei legumi vi aiuta con i possibili sintomi che creano appunto i legumi come meteorismo e gonfiore. Effettivamente da quando aggiungo quest'alga va decisamente meglio!
Se notate nelle mie ricette non uso mai sale perchè sono ipertesa e quindi cerco di non usare il sale aggiunto. Ma voi regolatevi in base al vostro gusto. E' chiaro che una dieta iposodica fa bene a tutti e bisognerebbe ritornare ad apprezzare il vero sapore delle cose!

lunedì 26 marzo 2018

Pancake vegan con farina di carrube senza zucchero

Non credo che nel mio blog riuscirò mai a mettere delle foto decenti, uno perché i momenti in cui posso postare le ricette sono sempre di corsa e per non perdere l'occasione scatto qualche foto velocemente, due perché non sono capace :D e quindi spero che comunque siano più interessanti le ricette! Questa è stata una prova che ho voluto fare e devo dire che è riuscita molto bene. Sono pancake con farina di carrube e senza zucchero che io poi accompagno ad un bicchiere di latte vegetale senza zucchero e spalmo un pò di crema di nocciole oppure della marmellata senza zucchero aggiunto.



Ingredienti
200 ml di latte vegetale senza zuccheri aggiunti (io ho messo il sorgo)
100 gr di farina tipo 2
un cucchiaino di lievito per dolci oppure di cremor tartaro
Due cucchiaini di farina di carrube
un pizzico di vaniglia in polvere
un pizzico di cannella in polvere
un pizzico di curcuma
due cucchiai di olio di semi di girasole
olio di oliva per ungere la piastra

Procedimento
E' semplicissimo fare questi pancake, mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare bene. Lasciare riposare il tempo che la piastra si riscaldi e diventi ben calda. Poi ungere la piastra e versare un pò di impasto fino a formare i pancake della grandezza che volete. Aspettate che inizino a venir fuori le bollicine circa 1 minuto e mezzo e poi girate e cuocete per altri 30 secondi, comunque regolatevi in base al vostro fornello. Nella foto come vedete ho messo della crema di nocciole ma sono buonissimi anche con la marmellata.


Spesso anziché mettere il latte vegetale aggiunto il succo di mela senza zuccheri aggiunti che trovo in una fattoria biologica della zona. Sono anche più buoni perché il succo di mela è molto dolce naturalmente.
Bene fatemi sapere se vi sono piaciuti!

lunedì 19 marzo 2018

Finta colomba ricetta di "Fatto in casa da Benedetta" con fornetto versilia

Io trovo che il fornetto versilia sia sempre vincente, non so se la mia sia fortuna o sia davvero così facile fare torte con questa pentola, fatto sta che quando ho voglia di fare qualche dolce ma non voglio accendere il forno, che in termini di consumi pesa abbastanza sulla bolletta in inverno visto che lo si accende con più frequenza, la pentola è sempre vincente! L'anno scorso per pasqua mi ricordo che provai subito questa ricetta trovata nel sito di "Fatto in casa da Benedetta" decisi di farla nel fornetto versilia non avendo lo stampo classico della colomba e venne subito benissimo al primo esperimento, quindi siccome è semplicissima e buonissima ho voluto riproporla con qualche piccola variante negli ingredienti.



Ingredienti
3 uova
350g di farina tipo 1
90g di olio di semi di girasole
170g di latte senza lattosio
150g di zucchero
la scorza di un limone
1 fialetta di aroma mandorla
1 bustina di lievito per torte salate (tipo Pizzaiolo)
Burro e farina per infarinare il fornetto
Mandorle e granella di zucchero per decorare

Procedimento
Separiamo albumi e tuorli in due ciotole e montiamo a neve gli albumi.
A parte aggiungiamo 150 g di zucchero ai tuorli e montiamo con il frullatore, quindi aggiungiamo la buccia grattugiata di un limone, una fiala di aroma di mandorle, continuiamo a mescolare e aggiungiamo 90g di olio di semi di girasole e 170g di latte senza lattosio.
Mescoliamo ancora e cominciamo ad unire 350g di farina poco per volta mescolando con cura. Quindi è il momento del lievito, usiamo una bustina in polvere tipo pizzaiolo e frulliamo ancora per bene. Vi consiglio di settacciare il lievito prima di metterlo nell'impasto perchè spesso ha i grumi e poi la torta non viene bene.
A questo punto aggiungiamo i nostri albumi precedentemente montati a neve e mescoliamo delicatamente con una spatola.
Imburriamo e infariniamo il fornetto versilia con molta cura fino ai bordi alti e versiamo il composto, prima di chiudere il fornetto mettiamo mandorle e granella di zucchero per decorare e cuociamo per 55 minuti a fuoco basso nel fornello medio. Se dopo 55 minuti, facendo la prova stecchino, l'impasto non è cotto aumentate il tempo di 5 minuti per volta alzando leggermente il fuoco.



L'unica pecca di cuocere col fornetto è che tutte le torte vengono col buco ma a me piacciono molto anche così!
E adesso gustatevi questa buonissima torta!

mercoledì 13 dicembre 2017

Sbriciolona con marmellata di fichi

Quando ho voglia di fare una torta che sia buona ma che non mi porti via tantissimo tempo faccio sempre questa sbriciolona perché l’impasto si fa in un minuto e posso farcirla con marmellata di svariati gusti oppure con la crema di nocciole. È stata la primissima torta che ho fatto quando arrivò il Bimby a casa e quando sono ospite a cena spesso preparo questa torta perché oltre a essere veloce da fare è anche buonissima.
Ho anche fatto alcuni mercatini di beneficenza e sono state vendute subito perché visivamente sono molto golose come potete vedere dalla foto qui sotto!





Ingredienti per una teglia da 28cm
400gr di farina tipo 1
150gr di zucchero
100gr di burro senza lattosio
2 uova
mezza bustina di lievito per torte
Marmellata a piacere

Procedimento
Ho inserito tutti gli ingredienti nel bimby in quest'ordine, burro, uova, zucchero, farina, lievito e ho frullato 1 minuto a velocità 5/6 fino a che non diventa un composto granuloso. Ho steso 3/4 dell'impasto in una teglia a cerniera da 28 cm pressando l'impasto per compattarlo. Poi ho steso sopra abbondante marmellata e in ultimo ho sbriciolato l'impasto rimanente sopra la marmellata. Ho cotto in modo statico per 35 minuti a 180° nel penultimo ripiano del forno.

Io di questa ricetta ho realizzato molte varianti, con farina tipo 2, con farina di farro, facendo un mix di farine, ho usato zucchero mascovado, dulcita o xilitolo. Insomma si presta a qualsiasi cosa vi piaccia come gusto basta mantenere le proporzioni descritte.

martedì 21 novembre 2017

Vellutata di zucchine, patate e lenticchie rosse con crostini

In famiglia adoriamo le vellutate di qualsiasi tipo, spesso le preparo guardando quale verdura ho in frigorifero che magari sta per appassire in modo da non dover buttare nulla, oltre quindi ad essere buone sono anche un buon metodo per svuotare il frigo e liberare spazio per verdura sempre fresca.
Ieri sera ho voluto rifare la vellutata più gettonata dalle mie bambine e devo dire che è piaciuta parecchio! Questa ricetta è cucinata col bimby ma potete tranquillamente farla anche in pentola e poi frullarla calda con un frullatore a immersione.


Vellutata di zucchine, patate e lenticchie rosse.

Ingredienti x 3/4 persone
100gr di lenticchie rosse
2/3 zucchine medie
1 patata piccola
1 scalogno
30gr di olio extravergine di oliva + quello per decorare
Acqua circa lo stesso peso delle verdure, comunque fino a copertura delle verdure.
1 cucchiano di dado vegetale (fatto col bimby)
Crostini di pane croccanti (io prendo quelli già pronti del conad fatti con olio evo)


Procedimento
Ho tritato nel bimby lo scalogno a velocità 5 per 3 sec. 
Ho poi raccolta sul fondo lo scalogno e ho aggiunto 30 gr di olio evo e ho soffritto 3 min 100° vel. 1
Nel frattempo ho pulito le zucchine e le patate e le ho tagliate a pezzi non troppo piccoli ne troppo grossi e li ho aggiunti al soffritto nel bimby insieme alle lenticchie rosse, ho riempito d'acqua fino a coprire le verdure e qualcosa in più, ho aggiunto il dado vegetale e impostato 25 min 100° vel. 1
Al termine della cottura ho frullato 30 sec. vel. 8 e poi di nuovo 30 sec. vel. 8 per renderla più liscia.
Ho messo nel piatto e aggiunto i crostini e un filo d'olio.

Be che dire ce la svampiamo tutta senza che rimanga neanche una goccia.


giovedì 16 novembre 2017

Torta al grano saraceno e Mirtilli cotta nel fornetto versilia.

Nonostante sia la stagione del forno acceso io amo troppo cucinare ciambelloni nel mio fornetto versilia da 26cm. Ogni cosa che provo a fare viene benissimo e lievita molto bene, l'unica pecca è che viene tutto col buco!
Oggi voglio proporvi questa ricetta che secondo me è un buon compromesso tra dolce salutare e buono di sapore. E' una torta con farine senza glutine e pochissimo zucchero aggiunto.


Torta al grano saraceno e Mirtilli cotta nel fornetto versilia.

Ingredienti
150 g farina di grano saraceno
50 g farina di tapioca
80 g farina di riso
70 g farina di nocciole o mandorle
2 uova
120 g di zucchero di canna integrale (io ho usato zucchero di cocco integrale)
200 g di succo di mela
70 g di olio di semi di girasole
2 cucchiaini di cacao
Buccia di mezzo limone
150 g di mirtilli neri
1 bustina di lievito (io ho usato lievito naturale a base di cremor tartaro)

Procedimento
Tritare le nocciole e metterle da parte, tritare lo zucchero di canna con la buccia di limone, aggiungere le uova e montare, aggiungere a filo l'olio, il succo di mela e infine le farine mescolate insieme con il lievito, e il cacao, mescolare e aggiungere metà mirtilli ancora e mescolare antiorario velocità 2 oppure a mano. Mettere l'impasto nel fornetto imburrato ed infarinato, mettere sopra il resto dei mirtilli. Io ho cotto nel Versilia da 26 cm sul fuoco medio per circa 5 minuti al max, poi ho abbassato al minimo e ho cotto per altri 45 minuti. Alla fine fare la prova stecchino per verificare che la torta sia cotta.


Attenzione alla cottura e al fuoco perchè ogni cucina è regolata diversa e dovete provare per capire come è meglio cuocere col vostro fornetto sulla vostra cucina.

mercoledì 15 novembre 2017

Il pane super

Sono sempre alla ricerca di ricette nuove con ingredienti nuovi. Soprattutto perchè ultimamente fatico a digerire farine con glutine e lieviti. Mi sono imbattuta nel sito "la rapa cruda" di Emanuela Caorsi una nutrizionista olistica e se avete voglia di sfogliare il suo sito ci sono un sacco di ricette interessanti! Una tra le tante mi ha incuriosito e ho provato a farla, si tratta del pane super (ricetta originale qui) e devo dire che è venuto abbastanza bene anche se il sapore predominante è quello della farina di grano saraceno che mi piace ma quando è troppo forte poi non mi piace più.


Vi posto la ricetta che chiaramente è la stessa di Emanuela.

Ingredienti secchi
150 gr (1 cup) di farina di grano saraceno
75 gr (1/2 cup) di farina di riso integrale o di miglio bruno
75 gr (1/2 cup) di mandorle o mix di semi di girasole e semi di zucca
4 cucchiai di semi di lino
2 cucchiaini di lievito o 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio + 1 cucchiaino di cremor tartaro
1 cucchiaino di sale marino
1 e 1/2 cucchiai di polvere di psillio
8 cucchiai di semi di zucca + extra per guarnire
8 cucchiai di semi di girasole + extra per guarnire

Ingredienti umidi
360 ml (1 e 1/2 cups) di acqua senza cloro
4 cucchiai di olio di oliva 
o olio di cocco
1 cucchiaio di aceto di mele non pastorizzato

Procedimento
Preriscalda il forno a 180°C.
Frulla le mandorle o i semi in un piccolo frullatore fino a quando non saranno ridotti in farina. Rivesti uno stampo da plumcake con della carta da forno. Tieni da parte.
In una ciotola capiente metti tutti gli ingredienti secchi e mescolali con le mani. Fai un buco nel centro e versa l’acqua e l’olio. Mescola bene.
Aggiungi l’aceto di mele, mescola nuovamente, quindi versa il composto nello stampo e aggiungi sulla superficie alcuni semi di girasole e di zucca.
Inforna per 60-65 minuti. Dopo 30-40 minuti è meglio mettere un foglio di alluminio che copra la superficie di modo che non si bruci.
Lascia raffreddare il pane nella teglia per 10 minuti, quindi sformalo e fallo raffreddare su una griglia.
Dura 2-3 giorni fuori dal frigo. Puoi anche congelarlo o tenerlo in frigo per 5 giorni. Scaldato in padella o in forno è super.

La prossima volta voglio aumentare la farina di riso e diminuire quella di grano saraceno e vedere se così va meglio. Poi aggiornerò la ricetta!

martedì 14 novembre 2017

Straccetti di pollo croccanti!

Noooooo manca la farina!! E adesso come faccio? Ieri è stata questa la situazione in cui mi sono trovata. A pranzo sono solita cucinare in azienda visto che abbiamo una cucina lì ma non ho sempre tutti gli ingredienti che ho nella dispensa di casa.
Volevo fare degli straccetti di pollo con farina per rendere più cremoso il tutto ma la farina non l'avevo! E quindi pensa e guarda, pensa e guarda..... e ideaaaaaa!
Uso la farina per fare la polenta! E devo dire che il risultato è venuto molto buono, diverso dalla cremosità della farina ma ottimo come alternativa.
Vi lascio quindi la ricetta per questi straccetti di pollo croccanti.


Straccetti di pollo croccanti

Ingredienti x 4 persone
4 fette di petto pollo (o tacchino se preferite)
250 gr Farina per polenta istantanea
Curcuma e curry
Erbe aromatiche secche
sale e pepe
Olio extravergine di oliva
Poca acqua

Procedimento
In un sacchetto da freezer mettere la farina per la polenta, un cucchiaino raso di curry e una punta di curcuma, un pò di erbe aromatiche secche, sale e pepe a piacere. Tagliare le fette di pollo a strisce e chiuderle nel sacchetto e per la vostra gioia sbatterlo e muoverlo finché tutte le striscioline non sono ben coperte dalla polenta.
A parte scaldare in una pentola antiaderente un pò di olio, e versare gli straccetti nella pentola facendo attenzione a separarli per bene. A fuoco medio alto cuocere e girare i pezzi singolarmente finché non sono cotti. Se necessario mettere un goccio d'acqua per non bruciare nulla ma nel mio caso ne ho fatto a meno così sono venuti croccanti.


Ho accompagnato gli straccetti con un buonissimo fricò di verdure e dell'orzo perlato bollito.
Erano buonissimi
Provare per credere!

venerdì 10 novembre 2017

Risotto alla zucca

Inflazionatissimo risotto alla zucca vista la stagione!
Che ci volete fare io adoro la zucca cucinata in tutti i modi sia nei dolci che in ricette salate! L'autunno mi piace molto soprattutto perchè ci sono le zucche e le melagrane altra mia grande passione!



Come ho scritto in vari post sto cercando di capire cosa piace alle mie bimbe ed ho scoperto che il risotto piace moltissimo! Allora ho pensato di usare la zucca per fare il risotto arancione come piace chiamarlo a loro e devo dire che è sempre un grande successo!
Vi metto la ricetta col bimby ma è possibile farlo anche in padella senza problemi.



Risotto alla zucca

Ingredienti x 4 persone
320gr di riso carnaroli o baldo
30gr di olio extravergine di oliva
mezza zucca delica piccola
740 gr di acqua di cottura della zucca
1 cucchiaino di dado vegetale
1 scalogno non troppo piccolo
vino bianco per sfumare

Procedimento
Cuocere la zucca in abbondante acqua salata pochissimo, che poi terremo per cuocere il riso in cottura.
Nel frattempo che la zucca cuoce mettere lo scalogno nel bimby e frullate 3 sec. velocità 7, aggiungete l'olio e fate soffriggere 3 min 100° vel 1. Poi aggiungete il riso e il vino e fate sfumare il vino per 3 minuti 100° vel 1 antiorario. Aggiungete la zucca che io ho passato nell'attrezzo per fare i passatelli e poi mettetela nel bimby insieme al riso. Aggiungete l'acqua di cottura della zucca e il dado vegetale e impostate 15 minuti 100° vel 1 antiorario. Io ho messo 15 minuti ma vi conviene controllare durante la cottura se è sufficiente anche un pò meno, dipende anche dalla qualità del riso che utilizzate. 
Alla fine mantecare con un pò di parmigiano e servire ben caldo.
A noi il risotto piace all'onda quindi molto morbido e cremoso.


martedì 7 novembre 2017

Maionese di lupini

Sapete quando provate a fare una ricetta che dovrebbe riprodurre un falso cibo e non vi aspettate nulla.... ma poi il risultato finale è quasi più buono dell'originale???
Be a me è successo con la maionese di lupini!!!
Voi direte naaaaaaaaaaaaaaaaa.....
E invece è buonissima, si avvicina moltissimo all'originale ed è buonissima e sanissima visto che vengono usati ingredienti vegetali e non grassi come nella maionese con le uova!
Siete curiosi?
Eccovi la ricetta!


Maionese di Lupini

Ingredienti
120gr di lupini già cotti puliti dalle bucce
70gr di olio extravergine di oliva
80gr di acqua
1 cucchiaino di senape
1 cucchiaio di aceto di mele

Procedimento
Non ho usato il bimby questa volta perchè la quantità di ingredienti è troppo poca quindi ho messo tutti gli ingredienti in un piccolo frullatore tipo questo e ho frullato per circa 1 minuto, la consistenza deve essere liscia. Come vedete nella foto qui sotto. Avevo provato a farla con un frullatore ad immersione ma nel mio caso non era venuta liscia. Mi raccomando non aggiungete sale perchè i lupini in confezione cotti sono già salati.



E' diventata una droga la faccio spesso anche solo da spalmare su dei cracker di grano saraceno e un pò di verdura. I lupini sono ricchi di proteine ed un buon alimento per sostituire ingredienti di origine animale.